Danni causati dalla cocciniglia, particolare di chiome debilitate

Quali sono i danni causati dalla cocciniglia sul pino di casa?

di Riccardo Paganini (forestale, smarTrees srl)

Se avete dei Pini in giardino, che siano domestici, marittimi o di altre specie poco importa, dovreste porre molta attenzione ai primi sintomi dell’eventuale presenza della cocciniglia del pino (Toumeyella parvicornis). Perché? La sua diffusione causerebbe numerosi problemi e fastidi, la cui risoluzione richiederà soldi, tempo e molta pazienza. Vediamo quali sono i principali danni causati dalla cocciniglia tartaruga una volta comparsa nel giardino.

Danno estetico

Il danno più appariscente è sicuramente quello estetico. Vedrete i pini colpiti da questo temibile insetto perdere velocemente il loro aspetto tipico. La chioma tenderà a scurirsi, ricoprendosi di una patina nerastra (soprattutto la parte inferiore della chioma). Con il tempo la chioma diventerà sempre più rada e di un verde opaco, fino ad arrivare nel giro di 2-3 anni a seccare completamente.

La patina nerastra, chiamata fumaggine, è implacabile, e finisce per ricoprire tutto ciò che si trova sotto o nelle immediate vicinanze delle chiome dei pini. Ogni cosa nel raggio descritto assumerà un tipico aspetto “sporco e trascurato” e costringerà a frequenti (ma mai risolutivi) lavaggi e manutenzioni.

Fruibilità del giardino: danni causati dalla cocciniglia

Oltre al danno estetico ovviamente c’è anche il grosso inconveniente di non poter fruire del giardino come in passato. 

Amara sorpresa è che la patina nerastra descritta è anche appiccicosa e finisce quindi immancabilmente con l’imbrattare ogni superfice posta sotto alle chiome. Pavimentazioni sdrucciolevoli, sedie e tavoli inutilizzabili, giochi e piscine sporcati, parabrezza di auto e moto oscurati e così via, sono solo alcuni spiacevoli esempi.

La fumaggine, patina nerastra e appiccicosa alla quale stiamo facendo riferimento, è un insieme di sostanza zuccherina, polvere e funghi. La sostanza zuccherina prodotta dalle cocciniglie oltre a garantire la proliferazione di funghi, finisce con l’attirare numerosi altri insetti (come le formiche) che la considerano ottimo cibo. Ecco quindi che anche gli effetti secondari indotti dalla presenza della cocciniglia si dimostrano sgradevoli e fonte di grattacapi.

Per recuperare l’uso del giardino è necessario ricorrere ad una serie di manutenzioni ed interventi straordinari, che ancora una volta richiedono tempo, soldi e pazienza.

Danno economico

La presenza della cocciniglia tartaruga (anche nota come cocciniglia dei caraibi) è purtroppo sinonimo di costi. Più si attende ad intervenire infatti e più i danni causati dalla cocciniglia richiederanno impegno e spese. 

Trattamenti fitosanitari endoterapici, potature fitosanitarie e rimozione delle branche secche, somministrazioni localizzate di nutrienti, attivatori delle difese e funghi antagonisti, lavaggi di cespugli e dei prati, pulizie straordinarie delle piscine e delle pavimentazioni, rappresentano costi straordinari aggiuntivi ovviamente non preventivati.

Ultima riflessione doverosa infine va fatta nel caso in cui il pino non riesca a superare l’attacco dell’insetto. L’abbattimento di un albero può costare anche alcune migliaia di euro (dipende ovviamente dalle dimensioni dell’albero, dall’accessibilità del sito d’impianto, etc). Vanno inoltre conteggiati gli oneri per l’ottenimento dei nullaosta all’abbattimento e i costi per la fornitura delle nuove piante e la loro messa a dimora.

Conti alla mano è quindi facile dimostrare come l’attacco delle cocciniglie del pino rappresenti un costo certo, la cui entità diminuisce in proporzione alla velocità di decisione e di intervento.   

Non ci stancheremo mai di sottolineare come la complessità del problema discusso richieda un intervento specialistico di operatori qualificati con adeguata esperienza, in grado di valutare correttamente cioè il grado di infestazione, lo stato vegetativo dell’albero, le implicazioni legate alla eventuale presenza di altri focolai vicini, etc. I Tecnici di smarTrees srl sono a completa disposizione per rispondere a quesiti o per interventi in campo.

Condividi questo articolo con un click:

WhatsApp
Facebook
LinkedIn
Twitter
Telegram
Se la cocciniglia del pino sta attaccando anche i tuoi alberi, lasciaci i tuoi dati.
Ti contatteremo per trovare insieme la soluzione più adatta alle esigenze dei tuoi pini!

Scrivici su WhatsApp per qualsiasi info!
Ti risponderemo il prima possibile.